Non posso dirvi quanto sia felice di questo premio!

Anche perchè non ero titolare per arrivare in finale, ma sono stata ripescata…un treno che non mi sono lasciata scappare.

Ma andiamo con ordine, in estate Pavesini ha lanciato sul prodotto #pavesini al cacao e ha legato un conrso ad #eurochocolate: due categorie, blogger e foodblogger, si doveva creare una ricetta con pavesini al cacao che sarebbe poi stata votata dalla rete e i primi tre classificati avrebbero poi riproposto il dolce davanti ad una giuria.

Per tutti 5kg di pavesini al cacao e 5kg di cioccolata, il premio per i vincitori delle due categorie un corso di cucina presso l’Accademia Barilla a Parma.

La ricetta che ho proposto è uno scrigno di pannacotta, una ricetta semplice, ma che aveva tutti gli elementi di un dolce fatto bene: ingredienti di qualità, parte croccante data dai pavesini al cacao e frutta, che oltre a rendere il dolce più attraente, pulisce il palato.

E’ stato un pomeriggio emozionante perchè era la prima volta che cucinavo, o meglio finivo un dolce, davanti ad un pubblico e addirttura  davanti a giudici pronti a votarti.

E’ stata l’occasione per conoscere delle  persone molto simpatiche ed ora sono pronta per andare a Parma.

Perugia ha la sua choco-blogger: e sono io con il mio scrigno di pannacotta!!!
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
per 6 pannacotte
Ingredients
  • 500 ml di panna fresca
  • 250 ml di latte intero
  • 150 gr di zucchero
  • 6 fogli di gelatina
  • 2 bacche di vaniglia
  • pavesini al cacao
  • 200 gr di frutti di bosco
  • 50 gr di zucchero
Instructions
  1. Mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda.
  2. Mettere la panna, il latte e lo zucchero in una pentola e scaldare lentamente per 10 minuti.
  3. Aprire i baccelli di vaniglia e mettere tutti i semini dentro la panna,e infine anche il baccello.
  4. Appena inizia a bollire abbassare il fuoco, strizzare la colla di pesce e farla sciogliere una alla volta dentro la panna, mescolare almeno 5 minuti.
  5. Spegnere il fuoco e lasciar intiepidire.
  6. Montare lo scrigno: mettere i pavesini al cacao a formare un contorno nello stampo di silicone, versare lentamente la panna cotta a questo punto i pavesini verranno a galla e vi dovete aiutare con un cucchiaio per farli stare giù.
  7. riempite gli stampini fino a ¾ a formare una coroncina.
  8. Mettere in frigo a raffreddare almeno due ore.
  9. Preparare la salsa: mettere i frutti di bosco con lo zucchero a cuocere in una pentola finchè non tirano fuori un pò di succo.
  10. Lasciar raffreddare.
  11. Sformare lo scrigno di pannacotta e decorarlo con i frutti di bosco.

img_8432

questo è il mio scrigno di panna cotta che ha partecipato alla selezione

thumbs_49 thumbs_6747

52  C’era anche un fotografo professionista della Manfrotto che ha scattato foto ai nostri dolci spiegando varie tecniche e indovinate? Io ho faticato tanto a far stare in piedi il mio dolcino e invece lui ha fotografato l’unico che era caduto! In effetti la sua foto era migliore della mia (non ci vuole tanto!) e mi ha dato un nuovo punto di vista delle cose.

Ma ottobre ed Eurochocolate non erano terminati ed ho avuto la possibilità di tornare in centro a Perugia con i miei bimbi e far conoscere a Matteo il suo pasticcere preferito Ernst Knam. Lui era alla manifestazione in veste di Presidente di Giuria del concorso per il 70esimo anno di Icam Linea Professionale, non so se ero più contenta io o lui, felicità pura e lui un uomo veramente disponibile, sorridente e simpatico.

img_8510 img_8495 img_8496

1Pingbacks & Trackbacks on Perugia ha la sua choco-blogger: e sono io con il mio scrigno di pannacotta!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: